altre materieCodice della Strada

Multa annullata perché “le riprese eseguite dall’apparecchio non consentono di accertare quale tipo di segnaletica orizzontale non sia stata rispettata”.

Questa è la motivazione espressa dal Giudice di Pace di Torino, dott.ssa Giuliana Bologna, che ha annullato due multe da € 42,00 e 2 punti di patente ciascuna per aver, la malcapitata, attraversato l’incrocio con il verde, ma dalla corsia sbagliata.

La situazione è identica a quella del semaforo di Nole di cui, come noto, ci stiamo occupando da tempo, dove i conducenti passano con il via libera del semaforo, ma incanalati nella corsia di svolta a sinistra.

Tuttavia, a Moncalieri, la contestazione del Comune non è stata quella del passaggio con il rosso ma, più correttamente, quella della mancata osservanza della segnaletica stradale orizzontale.

E’ una circostanza importante da sottolineare, perché avvalora la nostra tesi dell’errata contestazione al semaforo di Nole: mancata osservanza della segnaletica stradale orizzontale, in luogo del passaggio con il rosso.

Nonostante la correttezza astratta della contestazione, la multa è stata comunque poi annullata dal Giudice di Pace perché, come pure sostenuto nelle nostre 14 pagine di ricorso in opposizione, il photored non è strumento idoneo a rilevare siffatte infrazioni.

Per una dinamica analoga è già stato vinto un altro ricorso, sempre davanti al Giudice di Pace di Torino, nella persona del dott. Giovanni Gherardini.

A questo punto, ci attendiamo che anche il Giudice di Pace di Ivrea si allinei all’orientamento già espresso dai loro Colleghi di Torino, procedendo con l’annullamento delle multe.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment