Affrontare le sfide delle malattie neurodegenerative: scopri le opzioni legali per proteggere te e i tuoi cari.

Quando una persona affronta una malattia neurodegenerativa, le sfide possono diventare soverchianti, coinvolgendo sia la sfera fisica che quella psicologica. Inizialmente, le difficoltà possono limitarsi a compiti quotidiani, ma nel tempo possono evolversi fino a compromettere l’autonomia stessa del paziente. Per affrontare queste sfide, è essenziale considerare gli strumenti legali a disposizione. La procura, ad…

La Corte di Cassazione:le banche e le poste risarciscono i clienti vittime di phishing

Alzi la mano chi non è mai stato vittima di una truffa bancaria! Vediamo in materia, cosa dice la Cassazione. Se abbiamo diritto o no di essere risarciti. La Corte di Cassazione ha recentemente emesso  una sentenza (3780/2024) che stabilisce che le banche devono risarcire i clienti che subiscono danni economici a causa di truffe…

Assegno divorzile. Cosa dice la Cassazione.

Una recente sentenza della Cassazione ha delineato un nuovo approccio riguardo all’assegno divorzile, affermando che anche una scelta implicita di dedicarsi prevalentemente alla famiglia può portare all’assegnazione dell’assegno, a meno che non si dimostri il contrario. Questa decisione, contenuta nell’ordinanza 4328 del 19 febbraio 2024, rappresenta un cambiamento nel modo in cui viene valutata l’assegnazione…

La Cassazione conferma: il datore di lavoro risponde per danni da ambiente lavorativo stressante

Una recente sentenza della Cassazione ha ribadito che i datori di lavoro sono responsabili per i danni alla salute causati da un ambiente lavorativo troppo stressante, anche se non si tratta di mobbing. La tutela della salute dei dipendenti va infatti oltre la prevenzione del mobbing e include tutte le situazioni di stress lavorativo. La…

Straining. La Cassazione stabilisce: anche un episodio isolato di Mobbing sul Lavoro merita risarcimento

Quante volte i giudici hanno rigettato la domanda di risarcimento del danno per mobbing sul posto di lavoro sostenendo come la condotta fosse un episodio isolato che esula dalla sistematicità di una condotta vessatoria persecutoria o discriminatoria reiterata e protratta nel tempo, facendo così cattivo governo delle regole di diritto che vengono in rilievo in…

Utilizzo dei social per segnalare i posti di blocco. È sempre reato?

Vi è mai capitato di imbattervi o di essere inseriti, anche solo inconsapevolmente, in gruppi social che segnalano le postazioni mobili della Polizia per evitare multe o decurtazioni della patente? Ebbene, sappiate che, per questo, potreste essere indagati per il reato di interruzione di pubblico servizio. Sono infatti in aumento le denunce da parte delle…

L’amministrazione di sostegno che abbraccia e protegge chi soffre di malattie neurodegenerative.

Immagina di avere una persona cara, come un nonno o una nonna, che sta affrontando una malattia neurodegenerativa, come l’Alzheimer. Questa malattia può rubare lentamente la loro capacità di prendersi cura di se stessi o di prendere decisioni importanti. L’amministrazione di sostegno è come una specie di angelo custode legale. Quando la malattia rende difficile…

La Cassazione precisa: la diffamazione a mezzo WhatsApp è diversa da quella su Facebook!

Ed ecco una sentenza che sicuramente farà discutere. Con la sentenza n. 37618/2023, pubblicata soltanto l’altro ieri, ovvero il 14 settembre 2023 , la Cassazione pare infatti abbia deciso che diffamare su WhatsApp non sia un reato aggravato dal mezzo stampa, in altri termini, non sarebbe così grave come farlo su Internet o sui social…