Aiuto al suicidio. La Corte Costituzionale dichiara il reato non punibile, ma solo a determinate condizioni.

La Corte Costituzionale ha emesso la sentenza: “non è punibile, ai sensi dell’articolo 580 del codice penale, a determinate condizioni, chi agevola l’esecuzione del proposito di suicidio, autonomamente e liberamente formatosi, di un paziente tenuto in vita da trattamenti di sostegno vitale e affetto da una patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche e psicologiche che…

Quando l’avvocato penalista è tecnologicamente avanzato, ma il processo penale lo arresta.

Qual è il colmo per un avvocato penalista tecnologicamente avanzato? Essere arrestato dal processo penale! È quello che è successo al legale di un imputato in un procedimento penale che ha lamentato la mancata considerazione, da parte della Corte d’appello di Firenze, della propria richiesta di rinvio dell’udienza con cui era stata rappresentata l’esistenza di…

E-commerce. Come proteggersi dalle truffe on line. L’ Escrow Agreement, ovvero l’acconto in garanzia.

Sono in crescita gli acquisti di bene e servizi in rete perché molto vantaggiosi. In aumento sono anche le truffe on line dalle quali bisogna imparare a difendersi. Un primo consiglio che ci sentiamo di raccomandare è quello di visitare spesso il sito della Polizia Postale. Molto utile per rimanere aggiornati sulle tecniche di raggiro…

Il Decreto Sicurezza Bis è legge. Il resoconto stenografico della seduta pubblica del 5 agosto 2019

In attesa della pubblicazione del testo sulla Gazzetta Ufficiale, Vi proponiamo la lettura del resoconto stenografico della Seduta pubblica tenutasi lo scorso 5 agosto. Lunedì 5 Agosto 2019 – 142ª Seduta pubblica (La seduta ha inizio alle ore 12:06) Con 160 voti favorevoli, 57 contrari e 21 astensioni, l’Assemblea ha rinnovato la fiducia al Governo approvando…

Revenge porn. Violazione della privacy , diffazione e stalking per chi mette in rete video hot della fidanzata per vendetta.

L’orientamento è nuovo e anticipa la tutela rimessa alla legge di conversione del ddl Codice Rosso. Secondo una recentissima sentenza della Cassazione penale (n. 30455 del 10 luglio 2019) chi, per vendetta, mette on line video e foto intime della fidanzata per vendetta, commette più reati, diversi tra loro e, precisamente: diffamazione on line, stalking…