altre materiediritto penale

Anche se pare di essere agli arresti domiciliari, non lo siamo.
Persino i galeotti hanno diritto all'ora d'aria e i cani hanno bisogno di uscire per poter espletare i loro bisogni.
Noi, invece, sembra che per poter uscire di casa, per poter fare anche una semplice passeggiata, dobbiamo inventarci mille scuse, avere almeno un cane da far uscire.
La bella notizia è che: per prendere una boccata d'ossigeno, non dobbiamo necessariamente farci prestare il cane del vicino.
Il decreto legge stabilisce infatti il divieto, sull'intero territorio nazionale, di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
Il decreto richiede inoltre di evitare ogni spostamento delle persone, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessita' ovvero per motivi di salute. E'sempre consentito, inoltre, il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
Lo sport e le attivita' motorie svolte all'aperto come sono invece regolamentate? Sono ammesse o no? Certamente. Lo sport e le attività motorie sono ammesse purché svolte all'aria aperta e a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro.
Quindi, via libera alle passeggiate anche a tutti coloro che non hanno la fortuna di avere un cane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment