altre materiediritto civile

A chi non è mai capitato di schiacciarsi le dita nella portiera dell’auto?

A me sì e, Vi assicuro, non è esperienza piacevole. Si accusa un dolore atroce, reso ancora più insopportabile dall’applicazione del ghiaccio sulla parte dolente.

Il più delle volte non è necessario ricorrere alle cure ospedaliere, ma non sempre si è così fortunati. Si possono infatti riportare anche gravi lesioni.

In questi casi sorge il legittimo dubbio: l’assicurazione dell’auto risarcirà il danno?

E già… Perché l’auto non circolava, ma era evidentemente in sosta. Quindi?

È la giurisprudenza a venirci in aiuto affermando che attiene alla circolazione stradale la chiusura dello sportello da parte del conducente, pur avvenuta dopo la sosta e determinata dall’intento di non fare uscire un passeggero.

Questo è quanto chiarito dalla Corte di Cassazione, sez. VI civile, con l’ordinanza 28 maggio 2020, n. 10024 che, con ciò, legittima a pieno titolo la richiesta del danneggiato all’assicurazione del veicolo ad ottenere il risarcimento del danno.

Non dimenticatelo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment