diritto civile

Buone notizie per i conduttori morosi e cattive per i proprietari di immobili che concedono in locazione.

Sì, perché il c.d. decreto Rilancio con l’art. 17 bis ha prorogato l’esecutività degli sfratti sia a causa di morosità che per finita locazione fino al 31 dicembre 2020. La sospensione riguarda tutte le categorie immobiliari sia abitative che commerciali o industriali.

La sospensione è automatica per tutti e non richiede nessun requisito per accedervi. Tutte le procedure di sfratto avviate durante la sospensione saranno eseguite dopo il 31 dicembre 2020. 

Altre agevolazioni sono state previste per i conduttori, mentre competamente ignorati sono stati i proprietari che, con quest’ultima previsione normativa, subiranno ulteriori danni economici che che si vanno a sommare alla morosità maturatata dal loro conduttore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment