altre materieCodice della Strada

Quando la legge non è certa.

Se volete un esempio, pensate al semaforo di Nole ed al semaforo di Moncalieri. Stesso tipo di incrocio, stesso tipo di semaforo ,stesso PhotoRed, stessa pericolosità. Le infrazioni contestate e le motivazioni delle sentenze sono però diverse.

Già abbiamo scritto sulla sentenze del Giudice di Pace di Torino che annullavano le multe comminate dal Comune di Moncalieri perché l’infrazione commessa dai conducenti veniva illegittimamente rilevata dal PhotoRed.

Oggi un nuovo articolo su “La Stampa” ci informa che altri ricorsi sono stati accolti di recente dal Giudice di Pace di Torino, con tanto di cancellazione della sanzione e spese legali addebitate al Comune. Scrive il giornalista che “A fare notizia però sono le motivazioni indicate a conclusione del dibattimento, che aprono un nuovo fronte legato al concetto cardine assunto per l’installazione delle telecamere: ossia la poca sicurezza in quel tratto di strada.” Si legge, infatti, nella sentenza “Quell’incrocio non è pericoloso. Il Comune non ha mai prodotto alcuna documentazione che indicasse un’alta percentuale di incidenti avvenuti in quel punto. Di conseguenza, non c’é nulla di concreto che giustifichi l’installazione di quel dispositivo“.

Anche Antisso e Commisso, nei propri ricorsi, avevano puntato sulla mancanza di rischi che giustificassero la telecamera. Il Giudice di Pace di Ivrea ha tuttavia motivato astrattamente osservando che “...a differenza di quanto sostenuto dall’opponente, la condotta vietata in questione è da considerarsi comunque pericolosa a causa di intralcio al traffico considerato che, come già esposto, una volta superato l’incrocio la via Circonvallazione si presenta nuovamente a corsia unica, così che la manovra di prosecuzione della marcia va ad interferire pericolosamente con il regolare flusso di veicoli provenienti dalla corretta corsia di canalizzazione”.


Tuttavia, nella fattispecie è omessa la produzione di documentazione che andasse a precisare il numero degli incidenti e la gravità degli stessi. Anzi, si tratta di un incrocio che, per oltre 40 anni, dalla corsia di sinistra, vi è stata la possibilità di procedere, facoltativamente, sia dritti che a sinistra, senza che ciò comportasse mai un pericolo per alcuno.

Insomma, Giudice di Pace che vai…usanza che trovi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment